La pedagogista

Chi è e cosa fa la Pedagogista

È una consulente esperta nel settore pedagogico (ovvero educativo* e conoscitivo) di LIVELLO APICALE.
*Educare. Dal latino: educare composto di e = fuori e ducare = condurre. Guidare fuori, condurre fuori.
L’educazione trae dalla persona ciò che ha da sviluppare e che gli appartiene.
L’educazione pedagogica, ovvero la pedagogia, non è coercitiva, né impositiva. Trae la sua essenza dal modo di essere sano della pedagogista.

Educare significa permettere lo sviluppo dell’identità e della realizzazione di una persona.

– Tiziana Cristofari, 2019-

L’educazione è l’atto che si compie verso il prossimo esprimendo ciò che noi siamo.

– Tratto da Cos’è l’educazione e come si educa. Perché si ammalano i bambini. La pedagogia prima della patologia,
di Tiziana Cristofari, in corso di stampa. –

Chi è e cosa fa la pedagogista. Cos'è la pedagogia. chi è e cosa fa la pedagogista La pedagogista Chi    la pedagogista tziana cristofari 1024x683

La Pedagogista è innanzitutto una bravissima DOCENTE, è una ESPERTA di CONOSCENZA, ovvero della CULTURA UMANA e CONOSCITIVA, competente nella RELAZIONE EDUCATIVA ed esperta della DIDATTICA: una pedagogista è colei che sa far raggiungere il traguardo scolastico prefissato di ogni studente. La pedagogista è colei che INDIRIZZA i genitori verso una consapevolezza di eventuali errori di relazione educativa con i propri figli, attraverso la consulenza stessa e/o specifici corsi di formazione. La pedagogista inoltre PREPARA il personale docente della scuola e COORDINA le strutture formative.

Cosa fa la pedagogista? La Pedagogista dello studio di Consulenza Pedagogica Figli Meravigliosi eroga le sue prestazioni a bambini, adolescenti, alla coppia, alla famiglia, al gruppo e alle istituzioni, attraverso attività educative, culturali, rieducative, abilitative e conoscitive.

Con la famiglia svolge principalmente attività di consulenza aiutandola nella relazione e crescita dei figli.

Con i bambini e gli adolescenti volge principalmente attività didattica e conoscitiva.

È specializzata nelle valutazione delle capacità cognitive e metacognitive degli studenti ed è competente nella didattica alternativa. Questo le consente di trovare le soluzioni metodologiche per le attività scolastiche nei bambini con difficoltà di apprendimento, impropriamente definite DSA (dislessia, discalculia, disortografia, ADHD ecc.).

Si occupa della valutazione delle componenti comportamentali, per individuare criticità nei contesti familiari che influiscono anche sulle prestazioni accademiche degli studenti.

Si preoccupa di mettere a punto metodi di insegnamento e di apprendimento più efficaci sul piano comunicativo-affettivo e cognitivo.

Svolge (presso le Pubbliche Amministrazioni, nei servizi pubblici e privati e come libero professionista), compiti e funzioni di consulenza e progettazione tecnico-scientifica, abilitativa in ambito conoscitivo ed educativo, attività di coordinamento, di direzione, di monitoraggio e di supervisione degli interventi a valenza educativa, culturale e pedagogica.

È specializzata nella gestione della classe; aiuta gli insegnanti a sviluppare abilità relazionali, didattiche e sociali con i loro studenti permettendo di creare un ambiente scolastico sereno e produttivo e ponendo pertanto particolare attenzione all’organizzazione del contesto educativo per la migliore conoscenza e crescita dell’essere umano.

Il lavoro della pedagogista è disciplinato ai sensi della legge 4/2014 e riconosciuta con livello apicale dalla Legge 205/2017 commi 594-601 e dalla Legge 145/2018 comma 517.

Cos’è la Pedagogia

È la scienza dell’educazione

Chi è e cosa fa la pedagogista. La pedagogia è la scienza dell'educazione chi è e cosa fa la pedagogista La pedagogista Cosa    la pedagogia tiziana cristofari 1024x683

La pedagogia è la scienza dell’educazione, ovvero si occupa di studiare la più idonea teoria e prassi per lo sviluppo migliore del potenziale umano, cognitivo e creativo del bambino e dell’adulto. Tutto questo poi, lo applica attraverso la consulenza alla famiglia, la didattica a scuola, l’aggiornamento dei docenti, la relazione interpersonale, la prevenzione con una didattica e pedagogia efficace e il conseguente raggiungimento dei risultati. Aiuta i bambini nella comunicazione e e nei nuovi apprendimenti, con la finalità di ottenere le migliori indicazioni e condizioni per una crescita cognitiva ed affettiva sana e soddisfacente, creativa e cognitivamente capace. Non è una psicoterapia, ma un metodo di relazione-educativa attivato attraverso il dialogo e la didattica, con cui genitori e insegnanti dovrebbero imparare a confrontarsi per la riuscita di uno sviluppo affettivo e cognitivo ottimale dei propri figli/studenti. La pedagogia è lo studio che permette di arrivare a comprendere quali metodi educativi-didattici sono i più idonei per la crescita di ogni singolo specifico essere umano. Chi usufruisce di questo servizio con ottimi risultati, ha portato le seguenti problematiche:

1. Bambini con problemi BES (Bisogni Evolutivi Speciali), con DSA (dislessia, discalclia, disgrafia), ADHD ecc. e conseguenti difficoltà scolastiche;

2. Bambini con difficoltà nella comprensione della lettura del testo, della sintesi e dell’esposizione orale e scritta;

3. Problemi relazionali genitori-figli dati da un’insufficiente consapevolezza delle problematiche legate alla crescita da parte dei genitori, problematiche di cui si occupa la scienza dell’educazione;

4. Problemi di comunicazione tra genitori e insegnanti e/o con la scuola in genere date dalla non conoscenza delle questioni didattiche e della normativa scolastica;

5. Figli preadolescenti con difficoltà nelle materie umanistiche;

6. Tutti quei problemi inerenti alla crescita formativa, cognitiva e relazionale del proprio figlio.

Quindi chi è e cosa fa la pedagogista? Risolve tutte queste difficoltà attraverso lo studio della pedagogia, ovvero della scienza educativa.

A scuola: pedagogista o psicologa? Leggi l’articolo qui.

Se vuoi saperne ancora di più su cosa fa la pedagogista e quale è il ruolo della pedagogia in ambito scolastico e familiare ti consigliamo il libro:

Bambini senza DSA: una realtà possibile! Come nascono, si prevengono e si superano i disturbi specifici dell’apprendimento.